I turisti sono una delle principali risorse dell’Italia. L’Istat ha reso noti gli ultimi dati sui comuni nostrani più visitati. Al primo posto, resiste Roma, seguita da Milano, Venezia e Firenze.
Noi, però, abbiamo voluto fare una classifica diversa. Confrontando i dati 2014 e 2015 (gli ultimi disponibili) abbiamo stilato la classifica dei cinque comuni dove vi è stato un maggior incremento di turisti. Ecco cosa ne è uscito fuori.

Comacchio (+30%)

Risultati immagini per Comacchio

Il paese di cui Ludovico Ariosto parla ne “L’Orlando Furioso” è quello che ha avuto l’incidenza di turisti più alta tra il 2014 e il 2015. Sono stati 2.545.842 i turisti che hanno visitato il paese dell’Emilia Romagna con un aumento del 30%.
Tra i luoghi da visitare da segnalare il complesso architettonico dei Trepponti. Costruito nel 1638 per volere del Cardinale Pallotta (da qui anche il nome di Ponte Pallotta). a realizzare il progetto fu l’architetto Luca Danese.

Milano (14.7%)

Risultati immagini per Milano

Questo dato risente molto dell’Expò che si è tenuto nel capoluogo lombardo nel 2015. I turisti sono stati 11.741.374.
Inutile ricordare le opere architettoniche della città eterna. Dal Duomo alla Basilica di Sant’Ambrogio, si tratta di tutte costruzioni famose in tutto il mondo.
Curiosamente, i turisti che preferiscono Milano sono i tedeschi con il 28% delle presenze.

Torino (12.9%)

Risultati immagini per Torino

Torino si piazza al terzo posto con un incremento di turisti pari al 12.9%. I visitatori della città della Mole sono stati, nel 2015, 3.454.869.
I turisti, nel capoluogo piemontese, apprezzano molto i musei. Il GAM (Galleria di Arte Moderna) ha raggiunto i 400.000 visitatori, anche grazie alla mostra su Monet.
Il MAO (Museo d’Arte Orientale) ha superato per la prima volta le 100.000 visite, assestandosi su 112.000 visitatori.

LEGGI ANGHE  Cinque nomi strani di cittadine che non credevi esistessero

Castiglione della Peschiaia (11.5%)

Risultati immagini per Castiglione della Pescaia

Castiglione della Peschiaia, in provincia di Grosseto, si colloca al quarto posto nella nostra classifica, con un incremento turistico dell’11.5%. I turisti nel 2015 sono stati 1.430.770. E’ stata più volte premiata con le cinque vee di Legambiente per la qualità delle sue acque.
E’ anche un sito archeologico rilevante. Sono state rinvenute alcune testimonianze del Paleolitico Superiore e dell’età Etrusca.
Tra i luoghi di rilevanza naturalistica spicca la Riserva naturale Diaccia Botrona. L’area è stata dichiarata zona umida di rilevanza internazionale.  

Peschiera Del Garda (11.9%)

Risultati immagini per Peschiera Del Garda

Quinto posto a sorpresa per Peschiera del Garda, in provincia di Verona. Qui l’incremento turistico è stato dell’11.9% con 2.086.677 visitatori. Il comune, oltre che per il fatto di sorgere sul Lago di Garda, è noto per i tre siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino. Questi sono stati dichiarati Patrimonio dell’Unesco nel 2011.
Tra i luoghi di importanza naturalistica vi è il Lago di Frassino. Si tratta di un piccolo bacino di origine glaciale, con una superficie di circa 80 ettari e una profondità massima di 15 metri. Al suo interno vi si trovano una grande varietà  di specie animali e vegetali. Il luogo luogo sicuro per le anatre tuffatrici nei mesi invernali, in particolare il moriglione (animale di di 42–49 cm di lunghezza per un peso di circa 700-1200 grammi) e la moretta (nota anche come anatra dal ciuffo per la particolare “frangetta”  ben visibile sulla testa).