Il sito openbilanci.it è da sempre una fonte di informazione importante per comprendere le spese dei bilanci comunali.
Gli ultimi dati in suo possesso sono quelli del 2014, perchè, come scritto sul sito, o “il Comune non ha trasmesso il Bilancio al Ministero dell’Interno Dir. Finanza Locale“, o “il Ministero non espone il Bilancio nel sito per problemi tecnici o altro”. 
Sia come sia, i dati del 2014 danno comunque un quadro abbastanza chiaro della situazione e aiutano a comprendere quali sono i comuni italiani con più di 200.000 abitanti che spendono di più per i loro dipendenti. Noi abbiamo stilato una classifica diversa. Abbiamo cioè calcolato l’incidenza percentuale che la voce del personale ha sulla spesa complessiva. Ecco cosa ne è uscito fuori.

Palermo

Il capoluogo della Sicilia, nel 2014 ha speso 860.420.981 euro. Di questi, 246.324.403 euro sono alla voce “personale”. La percentuale di spesa è del 28.62%, la più alta d’Italia. Ogni palermitano mette di tasca propria 376,25 euro per soddisfare tale spesa.

Trieste

La città del Friuli Venezia Giulia è seconda in questa classifica. Su un totale di 366.631.754 euro, ben 99.681.124 euro vengono spesi per il personale, ovvero, il 27.19% del bilancio complessivo. Facendo un calcolo, ogni cittadino, per mantenere un dipendente pubblico, spende all’incirca 479.70 euro.

Bologna

Il comune di Bologna, nel 2014 ha dichiarato una spesa di  650.961.286 euro. Di questi, alla voce “personale” risultano  161.585.267 euro. La percentuale sul bilancio complessivo è di 24.82%, la terza più alta dopo quella di Palermo e  Trieste. Nelle tasche di ogni cittadino, ogni anno, vengono tolti 418,42 euro per questa voce. 

LEGGI ANGHE  Bordeaux: la Città del vino, luogo avveniristico dell'enologia

Torino

Torino nel 2014 ha dichiarato un bilancio complessivo di spesa pari a 1.688.869.363 euro. Di questo bilancio, il 22.93% viene investito nel personale. Quella piemontese, è quindi la quarta per percentuale di spesa sul personale. Ogni cittadino, paga di tasca propria 424,75 ogni anno. 

Firenze

Il capoluogo della Toscana si colloca al quinto posto in questa graduatoria. Su un totale di 709.070.912 euro, sono 161.824.896 euro quelli spesi per il personale. Parliamo del 22.82% del bilancio comunale. Ogni cittadino spende 428,90 euro a testa per questa voce.

Verona

Su 360.420.094 euro relativi alle spese, il 22,72% è per i dipendenti pubblici. La città scaligera spende, infatti  81.895.838 euro per i suoi dipendenti. Questo ci permette di collocarla al sesto posto nella nostra classifica.  I veronesi, per questa voce,mettono annualmente 309,12 euro. 

Genova

Il comune della città ligure ha dichiarato una spesa complessiva di 998.135.812 euro nel 2014. Di questi, 214.744.891 euro sono stati stanziati per il personale. Siamo al 21,51% di spesa percentuale. Ogni cittadino, annualmente, spende  353,25 euro euro. 

Roma

La capitale ha un bilancio di spesa pari a 5.052.325.465 euro. Di questi, 992.041.043 euro sono riservati al personale. La percentuale è di appena il 19,63%. I romani, cacciano di tasca propria, annualmente, 375,94 euro per contribuire alle paghe dei dipendenti comunali.

Bari

386.093.454 euro di spesa totale per il capoluogo della regione Puglia. La cifra per i dipendenti comunali è di  73.247.490 euro, ovvero il 18,97% del totale. E’ la terz’ultima città del Sud in questa classifica. Ogni barese spende, 233,67 euro. 

Padova

Il comune del Veneto ha dichiarato una spesa di 384.199.302 euro nel 2014. Di questi,  70.957.745 euro erano per il personale. La percentuale è del 18,46%, una delle più basse che collocano la città al terz’ultimo posto di questa graduatoria. La spesa pro capite è di  332,58 euro.

LEGGI ANGHE  I parchi tematici più pazzi del mondo

Napoli

Il comune di Napoli nel 2014 ha affrontato una spesa complessiva di 2.038.636.295 euro. Per il personale si è arrivati a 334.392.991, ovvero, appena 16,40% del bilancio complessivo. Ogni napoletano, a fine anno, ha dovuto cacciare  348,74 euro per i dipendenti pubblici.

Milano

Il capoluogo lombardo ha una spesa complessiva di  3.880.739.342. Di questi ne vengono investiti 581.894.539 per il personale. Parliamo del 14.99% del bilancio complessivo. Tra le città con più di 500.000 abitanti è la più virtuosa. Ogni cittadino, di tasca propria ci rimette una media di 425,86 euro.

 Venezia

Venezia è al penultimo posto in questa speciale classifica. Su un totale di spesa di 899.158.853 euro, gli stipendi per i dipendenti pubblici pesano per il 14,24%. Ogni dipendente comunale costa al cittadino, una spesa pro capite di 475,92 euro.

Catania

Per distacco, ultima in classifica, la città siciliana alla voce “personale” spende solo il 10.96% della spesa complessiva. Sono, infatti, 110.687.056 euro su un totale di 1.009.464.810. La spesa ad abitante è di 341,67 euro per i dipendenti comunali.